La valle del freddo

Valle del freddo, Solto collina

In Val Cavallina  crescono piante d'alta quota. La Valle del Freddo è forse il fenomeno naturale più interessante e singolare dell’intero territorio bergamasco.

Qui, ad un’altezza assai modesta, crescono piante e fiori tipici dell’alta montagna, dal rododendro alla stella alpina (quest’ultima normalmente non cresce al di sotto dei 1700 metri di altezza).

Già in tempi remoti la valletta ai piedi del monte Na era conosciuta dagli abitanti della Val Cavallina col sinistro nome di Valle del diavolo. Leggende locali tramandate nei secoli, infatti, dissuadevano le donne ad avventurarsi da sole tra i boschi della valletta; essa era tuttavia frequentata da pastori e cacciatori i quali si occupavano, inoltre, dello sfruttamento e del governo del bosco. Solo a partire dal secolo scorso la Valle del diavolo divenne nota a tutti col nome di Valle del Freddo.

Nel sottosuolo di questa valle si  crea un  naturale frigorifero generato dal ghiaccio che si forma nel sottosuolo durante l'inverno. 

In alcune stagioni fuoriescono correnti d'aria fredda che portano la temperatura vicino a zero gradi creando condizioni climatiche dove nascono e si sviluppano larici ed altre piante tipiche d'alta montagna.

Dove Mangiare

Dove dormire