Campelli di schilpario

Località Cimalbosco, Schilpario

Dal punto di vista floristico-botanico, I Campelli rappresentano uno degli ambienti più interessanti della Bergamasca, non solo per il numero e la varietà di specie ma anche per la loro rarità e bellezza.

Tra la metà di giugno e fine luglio sono oltre 200 le specie che fioriscono tra le quali la rarissima Scarpetta della Madonna.

L'intinerario ha inizio dalla località Cimalbosco, all'altezza di un piccolo edificio rosso nei pressi del rifugio Bagozza; da qui si imbocca la sterrata che sale in direzione Est. Dopo un breve tratto di bosco ci si trova di fronte i Campelli. 

Al primo bivio si segue la sterrata e si procede a destra per la malga Campelli di sotto; dopo un piccolo strappo si giunge su un pianoro, al centro del quale vi è un masso con una scultura dell'artista scalvino Tommaso Pizio.

Proseguendo per la sterrata si raggiunge prima la malga Campelli alta e successivamente il passo Campelli ( m 1892 )

 

Dove Mangiare

Dove dormire