Palazzo Ducale Mantova

Piazza Sordello, 40, Mantova

Il Palazzo Ducale di Mantova è uno dei più vasti e articolati complessi architettonici italiani, in cui dagli inizi del XX secolo ha sede un museo statale.

Residenza della famiglia Gonzaga, che dimora continuativamente al suo interno tra il 1328 e il 1707, il Palazzo si sviluppa, nel corso dei quattro secoli di dominio gonzaghesco su Mantova e il territorio, attraverso continue stratificazioni e aggregazioni, a partire da un primo nucleo costruito dai Bonacolsi alla fine del Duecento.

Nel 1328, quando Luigi Gonzaga conquista il potere sconfiggendo la famiglia rivale, già esistono infatti alcuni degli edifici che faranno parte della Corte Vecchia del Palazzo dei Gonzaga: tra essi emergono la Magna Domus e il Palazzo del Capitano, entrambi affacciati su Piazza Sordello.Sul finire del secolo viene edificata, isolata dagli altri palazzi, l’imponente mole del Castello di San Giorgio, nel quale la corte si stabilisce nel 1459.

Alla decorazione dei suoi ambienti concorrono tanto l’architetto toscano Luca Fancelli, che all’interno del complesso palatino realizza anche la Domus Nova (1480-84), quanto il pittore Andrea Mantegna, che nella torre di nord-est del Castello dipinge la celeberrima Camera degli Sposi (1465-1474), una delle massime espressioni del Rinascimento padano. Nel Castello vive anche Isabella d’Este, moglie del marchese Francesco II Gonzaga, che nel terzo decennio del Cinquecento ritorna ad abitare in Corte Vecchia, dove fa arredare e decorare una serie di camerini nei quali colloca il suo studiolo e le sue celeberrime collezioni.Suo figlio Federico II, primo duca di Mantova, fruisce invece del genio creativo di Giulio Romano, il pittore e architetto allievo di Raffaello che in Palazzo Ducale, in una zona detta Corte Nuova, costruisce e decora l’Appartamento di Troia.

ORARIO DI APERTURA DEL MUSEO

Dal martedì alla domenica: ore 8.15 – 19.15 (ultimo ingresso ore 18.20).
Giorni di chiusura: tutti i lunedì; 1 gennaio; 25 dicembre.
Aperto nei giorni di Pasqua e Pasquetta, 17 marzo e 1 maggio.

BIGLIETTO D'INGRESSO IN ASSENZA DI MOSTRE

  • Solo palazzo Ducale € 6.50 + € 20.00 diritto di prenotazione per gruppi di massimo 30 persone
  • Palazzo Ducale e Camera degli Sposi € 12.00 a persona + € 1.00 a persona diritto di prevendita. Per accedere alla Camera degli Sposi è obbligatoria la prenotazione.
  • Numero massimo di persone consentite contemporaneamente nella Camera degli sposi:   25

ESENZIONI E RIDUZIONI BIGLIETTI D'INGRESSO

  • La prima domenica del mese l'ingresso è gratuito

Biglietto gratuito:

  • Cittadini dell'Unione Europea (compresi quelli provenienti da paesi di nuova adesione) minori di 18 anni.
  • Studenti universitari (solo discipline storico-artistiche, archeologiche, architettoniche) e studenti delle Accademie di Belle Arti; è necessario presentare un documento che certifichi l'iscrizione all'anno accademico in corso.
  • Studenti delle scuole secondarie di secondo grado in possesso della Carta dello Studente.
  • Gruppi di scuole italiane di ogni ordine e grado, statali e non statali, previa prenotazione.
  • Docenti e accompagnatori di gruppi di studenti.
  • Insegnanti di materie storico-artistiche.

Biglietto ridotto:

  • Dai 18 ai 25 anni non ancora compiuti.
  • Insegnanti che attestino la loro titolarità di insegnamento.

PRENOTAZIONI

Per la visita delle scolaresche e dei gruppi (massimo 30–32 persone) nel periodo che va dal 15 marzo al 31 ottobre la prenotazione è obbligatoria anche per la sola visita di Palazzo Ducale. Ai gruppi privi di prenotazione viene concesso l'ingresso in base alla disponibilità giornaliera.
Per la visita alla Camera degli Sposi è necessaria la prenotazione anche per i visitatori singoli.

Costo delle prenotazioni:
Gruppi: € 20,00
Gruppi scolastici: € 10,00
Singoli: € 1,50

Contatti