Le Torbiere del Sebino

Parco naturale Torbiere del Sebino, Provaglio d'iseo

La Franciacorta è famosa per le sue dolci colline, i vigneti e il Lago d’Iseo. Ma c’è un’altra meraviglia che forse non tutti conoscono.  Sono le Torbiere del Sebino.

Le Torbiere si trovano alle porte della città di Iseo e occupano una superficie di circa 350 ettari. Una vasta area di grande importanza naturalistica e protetta da una riserva.

La Riserva Naturale delle Torbiere del Sebino, dichiarata “zona umida di importanza internazionale” secondo la Convenzione di Ramsar, Zona Speciale di Conservazione (ZSC) e Zona di Protezione Speciale (ZPS) nell’ambito della Rete Natura 2000, è considerata un’area prioritaria per la biodiversità nella Pianura Padana lombarda.

Ciò si deve alla varietà di habitat e di specie, acquatico-palustri, pregiate o di interesse comunitario presenti nel territorio, rare o a rischio di estinzione in Lombardia e in Italia.

 

Come arrivare
 
Dall'autostrada A4 Milano-Brescia uscendo al casello di Ospitaletto e seguendo la tangenziale per Iseo, si esce a Camignone.
Si prosegue lungo la vecchia strada per Iseo fino al paese di Provaglio.

Appena fuori del paese si trova sulla sinistra il Monastero di S. Pietro in Lamosa, attuale base di partenza per le visite guidate.

L'accesso al centro visite di fronte al campo sportivo di Iseo, che unisce Iseo a Clusane. Nel Paese di Corte Franca vi è un altro accesso alla Torbiera presso la frazione di Timoline.

Dove Mangiare

Dove dormire